E chi ve po scurda'...

I suoi occhi mutano colore

uocchie c'arraggiunate

Vi sono due linguaggi essenziali nell'essere umano: la parola e lo sguardo. Il primo linguaggio, quello materno della parola verbale o scritta, prerogativa del maestro del vernacolo torrese: Salvatore, dove  in questo contesto oramai non  

necessario citarne neppure  il cognome, come Eduardo.  
Il secondo prerogativa della donna di una volta che ne faceva anche l'unica pura, tenera arma di seduzione. Dedico questo sguardo camaleontico alle torresi anni 60.

Foto di una compagna di scuola anni 60 gelosamente conservata. Osserva come I suoi occhi mutano colore, come mutavano i sentimenti di un perduto amore.  Con lo sguardo e la parola spesso l'amore non usciva vittorioso  (L. M.)

SPRULUQUIANNO.pdf
di Salvatore Argenziano 

Alcuni lavori di Argenziano presenti in Torreomnia:

VOCABOLARIO TORRESE-ITALIANO

DIZIONARIO TORRESE DEL MARE

LA GASTRONOMIA TORRESE

LACREME  NAPULITANE

IL SOTTOFONDO MUSICALE: www.corepolis.com
Il gruppo di musica popolare Corepolis formato da sei musicisti che hanno deciso di ricreare con voci e strumenti della
tradizione del Sud l'incanto e la bellezza dei suoni naturali. Il gruppo sta riscuotendo notevoli consensi anche a livello internazionale, e partecipa a prestigiose rassegne in Italia e all'estero come rappresentanti della cultura tradizionale ed etnica del Sud Italia.